Domande al ministro Cartabbia

Uncategorized

Chiedo alla ministra (o al ministro) Cartabbia che senso abbia riflettere sulla Costituzione se da oltre un anno questa è stata completamente calpestata e ignorata, e continua ad esserlo.

Sono incostituzionali, non motivate scientificamente e foriere di molti più danni, anche alla salute, oltre che economici, tutte le chiusure, le restrizioni, le imposizioni, i divieti.

È inutile, inumano e degradante tenere chiusi per un anno tutti i bambini e i giovani, e quando li si manda a scuola trattarli come malati, come criminali e come untori, con le forze dell’ordine fuori dalla scuola. 

Sappiamo che i bambini e i ragazzi non sono particolarmente colpiti da questo virus e la loro contagiosità è scarsissima.

Sono ragazzi innocenti, non sono criminali, e Manzoni ci aveva insegnato che parlare di untori è barbarie!

È criminale e barbaro, e degno dei nazisti, separare le famiglie dai malati, far morire i vecchi soli e abbandonati, negli ospedali e nelle rsa, in molti casi senza neppure la possibilità di venire a riprenderli.

Alcune lettere fatte pervenire di nascosto alle famiglie documentano l’atrocità e crudeltà di tutto ciò.

E finiamola con la retorica degli angeli: nessun infermiere e tanto meno medico può sostituire un figlio, un compagno, una moglie o un marito, che sarebbero i primi alleati dei medici in una medicina che mantenesse il rispetto della dignità umana.

È illegale e incostituzionale proibire di lavorare per un anno, portare la gente alla fame, l’articolo 1 dice che l’Italia è una Repubblica fondata sul lavoro.

È illegale e incostituzionale chiudere le scuole, le chiese, i musei, i teatri, i cinema, i ristoranti e ogni attività commerciale, e i più grandi scienziati, ne cito solo alcuni, Didier Raoult https://www.youtube.com/watch?v=STSFHwtMQ_4 e Jean Jacques Muyembe, che ha scoperto l’ebola in Africa, e il premio Nobel Luc Montagner, e vari studi, dicono che tutto quanto è stato fatto va nella direzione contraria alla salute e alla vita, oltre che alla libertà, all’economia e alla dignità. Tant’è che all’8 maggio l’Italia è, con oltre 2000 morti per milione, il 12° paese al mondo con più morti, molti dei quali, tra l’altro, in realtà, sono morti dovuti all’aumento della mortalità per cancro, infarti ecc., tutte malattie trascurate perché ormai si pensa solo a fare tamponi e a mettere l’etichetta covid.

È illegale e incostituzionale tenere ancora secretati la maggior parte dei verbali dei consigli dei ministri, cremare i morti senza neppure l’autorizzazione dei parenti, dopo averli fatti morire soli. E’ incostituzionale questo regime di propaganda asfissiante sui vaccini, questo clima di odio e di delazione, questa censura e criminalizzazione del dissenso che è degno solo delle dittature e dei regimi di polizia.

Sono del tutto illegali, degradanti e incostituzionali l’imposizione di vaccini, di tamponi e molte regole che non si può che definire psicotiche e che provocano molti più danni alla salute che benefici.

Ma soprattutto da oltre un anno aspettiamo di sapere perché, nonostante centinaia di medici stanno avendo successi nel curare il covid19 a casa con farmaci adeguati che ci sono, e non sono neppure così nuovi, questo Ministro della paura Roberto Speranza stia di fatto vietando le cure con la vigile attesa, che diventa vigile attesa della morte, e per di più peggiorando il tutto con la Tachipirina, che a detta di tutti gli esperti, come Remuzzi, peggiora soltanto la situazione.

Cito Didier Raoult, il virologo: 

Dire alle persone non curatevi e restate a casa non è nemmeno una cosa da medio evo, nemmeno Ippocrate avrebbe fatto una cosa del genere. Non diceva restate a casa finché morirete, è una cosa folle.

(…) Invece di attuare una vera strategia di presa in carico dei malati abbiamo creduto che la cosa fosse gesttibile più a livello politico che medico, a partire da questo momento i politici hanno creduto che ci sarebbe stata una bacchetta magica e i loro esperti, che da 20 anni hanno l’abitudine di lavorare con l’ industria farmaceutica, hanno creduto che questa bacchetta magica fosse appunto l’industria farmaceutica, ricordatevi che pochi giorni fa sono stati acquistati 2 miliardi di vaccini nonostante io dica da marzo che questo non funziona.

PS: avevo scritto queste righe nel maggio 2021, quando avrei voluto partecipare alla lezione con la classe e porgli queste domande in diretta, se fosse stato possibile, purtroppo non potei farlo per mancanza di rete in classe in quel giorno.

Allora non esistevano ancora le ulteriori ignominie dell’obbligo per i sanitari, del “green pass” (lasciapassare nazi-fascista), della sperimentazione di massa di un siero estremamente pericoloso su ragazzi/bambini che nulla avrebbero da temere dal covid19.   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti